Piede piatto del bambino

Cos’è il piede piatto del bambino

Il piede piatto del bambino è un’anomalia in cui risultano alterati i rapporti anatomici del piede, caratterizzata dalla riduzione dell’arco plantare e dal conseguente aumento della superficie d’appoggio della pianta del piede.

Il piede piatto è una patologia che può contribuire all’insorgenza di problemi a caviglie e ginocchia perché la presenza di questa condizione può condizionare l’asse dell’arto inferiore.

piede piatto del bambino

Sintomi e diagnosi

  • In età adolescenziale la maggior parte dei pazienti non ha alcun sintomo associato alla presenza del piede piatto. In alcuni casi, soprattutto nei soggetti con valgo-pronazione del calcagno, può esserci dolore in particolare nella zona del tallone o della volta plantare e gonfiore alla caviglia.
  • Per una valutazione dettagliata, allo studio clinico specialistico si associano le radiografie di entrambi i piedi effettuate “sotto carico” nelle proiezioni laterale e dorso-plantare e l’esame baropodometrico per la valutazione del passo.

Trattamento

Il piattismo generalmente non desta importanti problematiche, ma i bambini che ne sono affetti hanno maggiori possibilità di soffrire, da adulti, di patologie secondarie come l’artrosi della caviglia, l’alluce valgo e rigidità. Il trattamento di questa condizione è dunque preventivo e deve essere correlato alla gravità del piattismo.

L’intervento chirurgico più utilizzato prevede una piccola incisione per l’inserimento di un’endortesi (piccola vite metallica o di materiale riassorbibile) all’interno del seno del tarso e in modo da opporsi alla pronazione del calcagno, correggendo la pronazione  e facendo risalire la volta plantare.

CASI CLINICI

piede piatto del bambino