Artrosi della caviglia

Cos’è l’artrosi della caviglia

L’artrosi della caviglia è un processo degenerativo a carico della cartilagine articolare. Interessa sia le persone anziane che i giovani:  la cartilagine infatti, con l’avanzare dell’età, va incontro a processi degenerativi che possono essere accelerati da un evento traumatico, come una frattura o lesione osteocondrale, o da altre patologie, per esempio quelle reumatiche.

Spesso però può colpire anche i giovani che hanno avuto lesioni capsulo legamentose della caviglia, che, non trattate adeguatamente, lasciano un’instabilità che provoca un conflitto articolare e quindi l’artrosi.

artrosi della caviglia

Sintomi e diagnosi

  • L’artrosi della caviglia è caratterizzata da dolore, rigidità e tumefazione a carico dell’articolazione. Il dolore, inizialmente presente durante il movimento può successivamente colpire anche a riposo. In alcuni casi al dolore può associarsi una sensazione di instabilità articolare.
  • La diagnosi viene effettuata mediante l’esame clinico integrato da esami strumentali come Rx, TAC e RMN.

Trattamento

Nei casi iniziali può essere trattata con fisioterapia e infiltrazioni unite a terapia farmacologica, riduzione del peso e sollecitazioni funzionali.

Nei casi conclamati si possono considerare due tipi di interventi:

  • Artrodesi, ovvero il bloccaggio chirurgico dell’articolazione che elimina il dolore e risolve definitivamente il problema;
  • Impianto di una protesi totale. Un’articolazione artificiale, analogamente a quanto viene fatto su ginocchio o anca, ha il vantaggio di mantenere il movimento articolare eliminando il dolore.

CASI CLINICI

protesi caviglia